Questo 2023 ed anche il 2024 rimarranno anni indelebili nella storia della Guidi srl.

Tra le tante tantissime attività fatte (filiale americana, fiere, eventi…) e tutte le novità strutturali (ampliamento) una delle ulteriori novità che danno un grande valore aggiunto è la certificazione secondo la norma ISO 45001 del 2018: sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro.

Una norma internazionale che specifica i requisiti per un idoneo sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro e che fornisce indicazioni per il suo utilizzo al fine di consentire alle aziende (che la norma chiama “organizzazioni”) di avere posti di lavoro sicuri e salubri prevenendo gli infortuni e problemi di salute.

La norma ISO 45001 è stata sviluppata secondo le linee guida dell’High Level Structure (HLS) così da facilitare l’adozione di Sistemi di Gestione Integrati, come ad esempio con quello per l’ambiente (14001) e quello della qualità (9001), certificazioni già in nostro possesso.

Ora, certificati secondo la ISO 45001, possiamo garantire un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro conforme agli standard internazionali.

È stato un processo partito da lontano, da più di un anno di tempo e con diverse fasi che hanno compreso:

  • un audit preliminare: dove è stato valutato il livello di conformità dell’organizzazione rispetto ai requisiti. Questa fase ha comportato delle osservazioni per il raggiungimento della conformità, dovute più che altro al cantiere permanente presente.
  • audit di certificazione: verifica della conformità del sistema di gestione rispetto ai requisiti dello schema di certificazione. Questo secondo passaggio è stato fatto integrando i già presenti certificati ISO 9001 Qualità e ISO 14001 Ambiente. Tutta la documentazione è stata rivista e adattata in forma integrata, ogni attività aziendale è stata trattata sia in ambito produttivo, sia in ambito di poco spreco di risorse, sia in ambito di sicurezza durante l’attività stessa.

L’approccio per questa certificazione si è basato sull’analisi e la definizione dei rischi aziendali, infatti, oltre a quelli relativi alla salute e sicurezza, questo è il punto di partenza di tutti i percorsi di certificazione, punto che permette la massima flessibilità nell’applicazione e nella gestione.

Sulla base di queste analisi, prendendo in considerazione il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) sono stati esaminati tutti i rischi aziendali applicabili come, ad esempio, il rischio chimico (prodotti e miscele utilizzate in produzione), rischi fisici (rumore, vibrazioni, movimentazione dei carichi, microclima) e i rischi macro come ad esempio incendio ed esplosione.

Sono stati attentamente esaminati sia il contesto che le esigenze di tutti gli interlocutori dell’azienda individuati come parti interessate, sia interni che esterni.

Per la parte di sicurezza le principali attenzioni sono state rivolte ai dipendenti ed ai collaboratori aziendali al fine di renderli partecipi e coinvolti nella gestione dei processi, anche attraverso specifici interventi formativi ed operativi.
Con la ISO 9001 (Qualità) abbiamo creato un modello per gestire in maniera efficiente ed efficace tutti i processi, come acquisti, vendita, produzione, manutenzione, progettazione, carico e scarico.
Con la ISO 14001 (ambiente), abbiamo misurato quanto siamo capaci di risparmiare energia (ricordiamoci che stiamo implementando ancora il nostro fotovoltaico), quanto siamo in grado di ottimizzare gli scarti ed i rifiuti in generale.
Infine, con la ISO 45001, tutto quello scritto sopra viene fatto nella maniera più sicura per la salute di tutti. Questo è il valore aggiunto che una realtà come la nostra vuole dare ai suoi collaboratori, ai suoi clienti, fornitori, ai vicini, al territorio.

ISO 45001